• lunedì, 22 luglio - 13:59

    Sequestrata a Ladispoli area campeggio e sosta camper per gravi carenze

    Pubblicato il 27 agosto 2015 da Direttore.

    All’origine del provvedimento, venuto dopo l’intervento di ASL e GdF, l’assenza totale di requisiti igienico sanitari, scarichi fognari che finirebbero direttamente al suolo, 47 piazzole e impianti elettrici non a norma, assenza di sistema antincendio.

    LADISPOLI – Con l’ordinanza comunale n. 176 del 26 agosto scorso il Sindaco Crescenzo Paliotta ha ordinato lo sgombero dell’area camper situata in via Roma con la contestuale cessazione dell’attività di campeggio per gravi violazioni. L’ordinanza è stata emessa a seguito di relazione da parte della ASL RMF e dopo il sopralluogo effettuato da funzionari della locale compagnia della Guardia di Finanza. Nell’ordinanza si evidenzia l’assenza totale dei requisiti igienico-sanitari per la gestione di attività di campeggio e la mancanza di autorizzazioni per l’allaccio alla pubblica fognatura tanto è vero che si presume lo sversamento degli scarichi sul suolo. Nella struttura sono presenti 47 piazzole con manufatti non a norma; 12 servizi igienici, 4 docce calde e 8 docce fredde in condizioni igienico-sanitarie pessime; alcuni lavabi con scarico direttamente al suolo; gli impianti elettrici non a norma; assenza di un sistema antincendio.

    Sulla questione interviene il Comitato “Salviamo il Paesaggio Litorale Roma Nord” che evidenzia come ci si trovi di fronte ad un ennesimo episodio di danno ambientale e di abusivismo. “Abbiamo rilevato che negli ultimi 2-3 anni – rimarcano dal Comitato – l’area costiera che va da via Sanremo fino alla Torre Flavia (ricordiamolo, sito naturalistico e Zona di Protezione Speciale) sono nate varie strutture (almeno 10) adibite a campeggio e sosta camper, sono poco visibili dalla strada e dalla spiaggia. Il dubbio se queste strutture avessero i requisiti ci era venuto; ci siamo infatti chiesti se erano dotate di tutte le attrezzature previste dalla legge per lo smaltimento dei rifiuti liquidi e solidi. Viene naturale chiedersi: Possibile che solo ora ci si accorge di questa situazione? Ci sono altre strutture simili non a norma? Chi deve effettuare i controlli e perché nel passato non sono stati effettuati con la dovuta perizia? Tante domande a cui vorremmo una risposta che magari smentisca, o perlomeno riduca, le nostre preoccupazioni. Auguriamo alla nostra città che questa azione molto significativa per il rispetto della onesta collettività, sia solo il preludio per l’esercizio di una amministrazione sempre più sana e virtuosa e che questo consenta di preservare a tutti i costi il nostro paesaggio e quegli ultimi scampoli di aree libere, terreno, suolo utile per il benessere della città, siti purtroppo appetito continuo di imprenditori che mirano giustamente al loro profitto e non necessariamente a quello auspicato dalla collettività e per essa. I nostri amministratori – proseguono dal Comitato Salviamo il Paesaggio Litorale Roma Nord – conoscono questa realtà o sono forse molto impegnati in progetti ed accordi che rischiano di far scomparire alcune (le poche rimaste) zone verdi di Ladispoli che rischiano di essere cementificate?”.

    • Prende quota il Progetto “Pegaso”

      COMPRENSORIO – L’iniziativa da poco partita e realizzata con il contributo della Chiesa Valdese, che ha finanziato il progetto dell’associazione gruppo Asperger Lazio, in collaborazione con la Asl di Viterbo. Il progetto si basa un su modello di intervento multifocale che prevede a […]

      “Microchip Day”, accolta con successo la campagna lanciata dal Comune

      TARQUINIA – L’Assessore alle iniziative in materia di protezione animale Maria Elisa Valeri esprime soddisfazione per il successo del “Microchip Day” svoltosi sabato scorso. La campagna lanciata dal Comune per mettere in regola i cani ha ottenuto un notevole riscontro: sono stati […]

      Pesca, Ladispoli entra nel Gruppo di Azione Locale Alto Lazio

      LADISPOLI – “L’ingresso nel Gruppo di Azione Locale Alto Lazio è molto importante in quanto per la prima volta anche l’attività dei pescatori della nostra città entra in un circuito positivo di possibili finanziamenti”. Così il sindaco Crescenzo Paliotta commenta l’adesione al progetto […]

      UD-PD sulla chiusura del PPI di Cerveteri e Ladispoli

      CERVETERI – “Dopo un lungo letargo qualcuno si è svegliato e ha scoperto che la Regione Lazio e la ASL di Civitavecchia hanno avviato le procedure per chiudere il Posto di Primo Intervento di Cerveteri e Ladispoli. Buongiorno! Peccato che […]

      Prima Infanzia, in arrivo un corso di formazione per educatori e famiglie

      CIVITAVECCHIA – Si è tenuto lunedì scorso presso l’aula Cutuli un incontro tra l’Assessore alla Scuola e Uinversità, Dr.ssa Gioia Perrone, e lo sponsor “Centro Risorse – Luogo Comune”, la Asl (medicina preventiva dell’età evolutiva, ufficio vaccinazioni e Tsmree), la Croce […]

  • Partecipazioni e

    Necrologi online

    Il servizio è attivabile da computer, tablet e smartphone con estrema comodità. Anche chi lavora e vive in altre città d'Italia e all'estero potrà tenersi informati sugli eventi luttuosi.

    Tel 328/2307777 mail:

    redazione@lavocedelpopolo.net