• lunedì, 13 luglio - 16:32

    Regione Lazio, Santori: Costa Concordia sia smaltita a Civitavecchia

    Pubblicato il 19 giugno 2013 da Redazione.

    ROMA – Il Consiglio regionale del Lazio ha approvato a maggioranza una mozione con la quale si impegna il presidente della Regione ad “attivarsi immediatamente presso tutte le sedi competenti al fine di ottenere lo smaltimento del relitto della Costa Concordia presso il porto di Civitavecchia”. Nel dispositivo della mozione sono state inserite anche una serie di garanzie per il rispetto dell’ambiente. In particolare, il consiglio regionale chiede alla giunta di riferire alla commissione competente sul progetto prima della presentazione al ministero, per poterne valutare l’impatto.

    Si tratta di un testo elaborato dalla commissione Ambiente che deriva da tre mozioni che avevano rispettivamente come primi firmatari Marco Vincenzi (Pd), Fabio De Lillo (Pdl) e Davide Barillari (M5S). La mozione è stata illustrata da Gino De Paolis (Sel) che ha ringraziato la commissione “per il lavoro fatto in tempi brevissimi. Il porto di Civitavecchia ha tutte le caratteristiche per poter smantellare subito il relitto. In particolare ha i fondali e le professionalità necessari”. Secondo Devid Porrelli (M5S) “questo testo contiene le necessarie garanzie di rispetto per l’ambiente, anche dobbiamo rilevare che nessun porto, tranne quello di Palermo, ha le caratterist iche necessarie per lo smaltimento immediato del relitto. Per questo non ci soddisfa la richiesta che è contenuta nella mozione”. Per Fabrizio Santori (La Destra) si tratta “di un documento importante, in commissione ho avanzato delle proposte di modifica, che sono state accolte: sottolineo in particolare l’aggiunta della parola immediatamente che rafforza il dispositivo”.
  • Partecipazioni e

    Necrologi online

    Il servizio è attivabile da computer, tablet e smartphone con estrema comodità. Anche chi lavora e vive in altre città d'Italia e all'estero potrà tenersi informati sugli eventi luttuosi.

    Tel 328/2307777 mail:

    redazione@lavocedelpopolo.net