• venerdì, 14 dicembre - 21:03

    L’alberghiero di Ladispoli incontra gli studenti della scuola media di Osteria Nuova

    Pubblicato l'8 aprile 2016 da Direttore.

    Gli studenti dell’IP di Via Federici si improvvisano insegnanti per un giorno per insegnare agli allievi della media i principi del ‘consumo alimentare consapevole’.

    LADISPOLI / OSTERIA NUOVA – L’Alberghiero di Ladispoli incontra la Scuola Media “Enzo Biagi” di Osteria Nuova per dare vita ad un rapporto di collaborazione nel segno della continuità didattica, grazie al progetto coordinato dalla Prof.ssa Sara Leonardi. Alle Medie di Osteria Nuova si è abituati al lavoro in team. La Scuola “Enzo Biagi” fa parte della Rete “Insieme si può” e di “Resco28”, di cui è capofila. Se l’Istituzione scolastica deve proporsi come centro di promozione culturale, sociale e civile del territorio, non c’è dubbio sul fatto che tale obiettivo sia più efficacemente perseguibile proprio attraverso la cooperazione e la collaborazione con altre scuole che condividono la stessa visione.

    “Pur essendo ormai chiuse le iscrizioni intendiamo proseguire la nostra attività di ricerca e di conoscenza delle Scuole del territorio. A noi, come alle Medie di Osteria Nuova, piace lavorare in una dimensione di rete, che facilita il raggiungimento delle finalità didattiche ed educative proprie di ogni Istituzione scolastica. Abbiamo quindi accolto con estremo piacere l’invito della ‘Enzo Biagi’ a svolgere, con i nostri allievi e docenti, una lezione dimostrativa sul tema del rapporto fra Adolescenza e Alimentazione e ci auguriamo che questo sia solo il primo di una lunga serie di incontri”.

    Dopo il saluto di Giovanni Furgiuele, Presidente dell’Associazione Culturale “L’Agone Nuovo” e Coordinatore del Progetto di Educazione Alimentare della Scuola “Enzo Biagi”, a spiegare agli studenti l’importanza di corretti stili di vita abbinati ad una dieta equilibrata sono stati Giulia Miscia e Mattia Tassi, allievi del 5° Anno dell’Istituto Alberghiero di Ladispoli, che si sono soffermati sulla necessità di rispondere agli elevati fabbisogni nutrizionali propri dell’età adolescenziale, con cibi ricchi di proteine ad alto valore biologico, di amido e di calcio, con verdure e frutta. E’ intervenuta quindi la Prof.ssa Betty Carlini, Docente di Scienze dell’Alimentazione dell’Istituto Alberghiero di via Federici, che ha evidenziato l’opportunità di una saggia introduzione di calorie nell’arco della giornata: almeno il 25% con la prima colazione e il restante 75% da distribuire tra i due pasti principali, lo spuntino di metà mattinata e la merenda. Da evitare ‘sregolatezze’ e apporti calorici eccessivi che predispongono al sovrappeso e all’obesità. Moltissime le domande rivolte ai relatori dagli alunni della Media ‘Biagi’. Carlini dopo aver parlato dei disturbi del comportamento alimentare più comuni ha invitato ad una sana, corretta e consapevole alimentazione, di alterazioni (biologiche o fisico-chimiche) degli alimenti e di tecniche di conservazione: pastorizzazione, sterilizzazione, refrigerazione, congelamento, disidratazione, irradiazione, affumicamento, fermentazione. Interesse sugli argomenti è stato palesato dai ragazzi, incuriositi dalle tematiche proposte, che hanno posto numerosissime domande.

    “E’ stata una fantastica esperienza – hanno commentato al termine del seminario Mattia Tassi e Giulia Miscia, studenti dell’Alberghiero e ‘docenti per un giorno’, che ci ha dato l’opportunità di far conoscere una parte del nostro percorso alle classi delle Scuole Medie. Gli alunni della media hanno chiesto informazioni sul nostro Istituto e nei loro occhi abbiamo rivisto quella paura che si prova nello scegliere una Scuola Superiore, lo stesso timore che abbiamo vissuto in prima persona alla loro età e che stiamo di nuovo affrontando ora, a ridosso della Maturità. Nonostante ciò, speriamo davvero di essere riusciti a trasmettere un po’ di sicurezza, indicando un primo sentiero per il loro avvenire”.