• domenica, 16 febbraio - 20:37

    Città in sospeso…

    Pubblicato il 7 gennaio 2014 da Direttore.

    CIVITAVECCHIA – E si, sembra proprio che la città si trovi adagiata nel limbo dell’attesa che qualcosa la scuota dal torpore in cui è caduta dopo il “tracollo” della giunta Tidei.

    Tra primarie annunciate dal Pd, la disponibilità del Psi alla ricandidatura di Tidei, la paventata “candidatura del porto” poi andata sfumata (almeno a quanto dicono voci di corridoio), per il resto non si notano “segni evidenti” da parte degli altri partiti, movimenti ed associazioni locali.

    Unici a mostrare sicurezza in questo silenzio apparente Gianni Moscherini con la sua”autocandidatura”, pronto a correre da solo supportato da liste civiche (c’è da dire che la sua candidatura non è vista di buon occhio da molti del centrodestra e non avallata da Roma); ed il M5S che vuole farsi trovare pronto ed ha già marcato la linea da seguire, ovvero presentare da subito la squadra di governo per dare un imprinting trasparente e senza sorprese all’azione che intende perseguire in caso di vittoria.

    Per il resto sembra che gli altri, tanto a destra quanto a sinistra, attendano le decisioni romane prima di dire la propria, prima di schierarsi apertamente per vagliare quale sia “il carro migliore” su cui puntare e salire.

    Come sempre accade nella nostra città in prossimità di una competizione elettorale si attende il segnale del via per correre ai nastri di partenza e farsi trovare pronti per garantirsi un “posto al sole”, diciamo nella consapevolezza di mirare senza sbagliare il colpo, o almeno ci si prova, e preparati anche ad aggiustare il tiro in corsa pur di “arrivare a destinazione” ed aggiudicarsi almeno un premio di consolazione.

    Certo c’è da dire che siamo ancora in fase di festività natalizie e, nonostante l’attenzione resti alta sulla scadenza elettorale di primavera, le acque sembrano navigare nella calma piatta. Ma si tratta ovviamente di una calma apparente che nasconde in verità una corrente agitata che si muove celata nel fondale in più direzioni in attesa di un cenno.

    Staremo a vedere cosa accadrà nel prossimo futuro, dopo l’Epifania sicuramente si inizieranno ad intravedere le prime “teste spuntare” dal limbo che sembra avvolgere l’apatia politica cittadina. I prossimi giorni costituiranno probabilmente un inizio allo sprint che darà vita man mano alla rincorsa più frenetica alla ricerca di patti, più o meno evidenti, che segnerà la nascita di coalizioni ritenute “vincenti” per concorrere e correre con maggior sicurezza alla prossima competizione elettorale e sperare di raggiungere le migliori postazioni.

    Una cosa è certa, almeno dall’aria che si respira in città, che anche questa tornata vedrà in campo una “moltitudine” di leader pronti a ricoprire lo scranno più alto di Palazzo del Pincio. Non ci resta che attendere l’evolversi delle situazioni in ballo ed auspicare che, comunque vada, vinca in primis “il bene della città” e che si faccia di tutto per evitare i veleni che hanno caratterizzato le passate competizioni che fanno male unicamente a Civitavecchia e al concetto più alto che dovrebbe costituire il valore della politica.

    E N

  • Partecipazioni e

    Necrologi online

    Il servizio è attivabile da computer, tablet e smartphone con estrema comodità. Anche chi lavora e vive in altre città d'Italia e all'estero potrà tenersi informati sugli eventi luttuosi.

    Tel 328/2307777 mail:

    redazione@lavocedelpopolo.net