• martedì, 2 giugno - 01:44

    Il PCI ricorda Gramsci

    Pubblicato il 23 maggio 2017 da Direttore.

    CIVITAVECCHIA – Antonio Francesco Sebastiano Gramsci, nato ad Ales il22 Gennaio 1891 e morto a Roma il 27 Aprile 1937, politico, filosofo, giornalista, linguista e critico letterario. Nel 1921 fu tra i fondatori del Partito Comunista D’Italia e nel 1926 venne ristretto dal regime fascista nel carcere di Turi. Nel 1934, in seguito al grave deterioramento delle sue condizioni di salute, ottenne la libertà condizionata e fu ricoverato in clinica, dove trascorse gli ultimi anni di vita. E’ considerato tutt’ora uno dei pensatori più importanti del XX° secolo.

    La sezione di Civitavecchia del Partito Comunista Italiano, nell’ambito delle iniziative politico culturali promosse, lo ricorda con una iniziativa letteraria che si terrà sabato 27 maggio alle 16,30 presso la Sala Convegni della Compagnia Portuale, dove saranno presentate due antologie gramsciane “MASSE E PARTITO” e COME ALLA VOLONTA’ PIACE” Scritti sulla Rivoluzione Russa.

    Saranno presenti ALEXANDER HOBEL e GUIDO LIGUORI. Presiederà MIMMO DIENI Segretario della Federazione di Civitavecchia.

    L’evento è aperto a tutti.

  • Partecipazioni e

    Necrologi online

    Il servizio è attivabile da computer, tablet e smartphone con estrema comodità. Anche chi lavora e vive in altre città d'Italia e all'estero potrà tenersi informati sugli eventi luttuosi.

    Tel 328/2307777 mail:

    redazione@lavocedelpopolo.net