• sabato, 25 novembre - 06:30

    Pericolosa perdita idrica in via Terme di Traiano, cittadini esasperati chiedono un intervento

    Pubblicato il 25 giugno 2017 da Redazione.

    CIVITAVECCHIA – Della serie Come ti transenno?, la proposta di una nuova rubrica pervenuta alla nostra redazione da alcuni cittadini per stigmatizzare le tante transenne e recinzioni che il Comune di Civitavecchia piazza nelle strade della città, per delimitare le aree danneggiate e le numerose buche e perdite idriche (che spesso però rimangono lì, intonse, per settimane e mesi prima di un intervento). Giriamo la segnalazione di una cittadina che denuncia una copiosa perdita idrica al civico 66 di via Terme di Traiano. La fuoriuscita d’acqua è pericolosa perchè si trova su un tratto di marciapiede molto frequentato ed il vellutino che si è venuto a formare potrebbe causare rovinose cadute ai passanti. Anche questa perdita, come dicevamo, è stata delimitata e ben segnalata dal caratteristico nastro bianco e rosso ma non ancora riparata. Giriamo la segnalazione.

    «E’ diventata un vero disastro questa città, piena di buche e un colabrodo per le quasi giornaliere rotture delle tubature dell’acqua che creano notevoli disagi alla circolazione e all’erogazione dell’acqua. – commenta la nostra lettrice – Ormai non ci sono vie o quartieri, al centro come in periferia, che non presentino un manto stradale pericoloso, tanto da dover raccomandare ai nostri ragazzi di stare attenti quando escono con i motorini e le biciclette. Ora a rischio sono anche i pedoni e i condomini del mio palazzo quando entrano e escono dal portone perchè è presente da settimane una grossa perdita idrica che sta allagando il marciapiede. L’acqua e il vellutino che nel frattempo si è formato possono provocare pericolose cadute per i passanti. Questo tratto di marciapiede inoltre è molto battuto perchè sono presenti nelle vicinanze una chiesa, una fermata dell’autobus e diversi esercizi commerciali. Non mi ricordo più da quant’è che segnaliamo questa perdita e da allora l’unico intervento che abbiamo ricevuto è stato la recinzione dell’area e non si sa neanche da parte di chi… Sig. Sindaco quanto tempo ancora dobbiamo aspettare prima poter vedere questa perdita riparata? Sig. Sindaco che senso ha far pagare le tasse ai propri concittadini quando l’acqua nelle case non arriva, l’immondizia nei secchioni non si può buttare, l’erba non si taglia e le strade sono un colabrodo? Grazie, spero risponderà». lettera firmata.

    E’ ormai conclamato, aldilà di ogni possibile polemica sul caso, che la mancanza di acqua nelle case è causata in buona parte da un’eccessiva siccità, come in questo periodo, ma anche dalle numerose perdite idriche che causano la dispersione dell’acqua pubblica, da una rete vetusta, da una scarsa manutenzione e da una gestione non accurata del bene pubblico.

  • Partecipazioni e

    Necrologi online

    Il servizio è attivabile da computer, tablet e smartphone con estrema comodità. Anche chi lavora e vive in altre città d'Italia e all'estero potrà tenersi informati sugli eventi luttuosi.

    Tel 328/2307777 mail:

    redazione@lavocedelpopolo.net