• sabato, 25 novembre - 06:27

    Frascarelli a Cozzolino: “Nessuna scenetta da ‘Uomini e donne’ ma un confronto da uomo a uomo”

    Pubblicato il 30 giugno 2017 da Direttore.

    CIVITAVECCHIA – “O meglio un confronto da attivista politico volontario a sindaco di una città desolata e triste. Questo è ciò che mi sento di chiedere ad Antonio Cozzolino che pensa di offendere la mia persona, la mia vita privata semplicemente per nascondere la sua incapacità, la sua incompetenza, la sua totale assenza nei confronti di una città che sta rantolando in una condizione di desolazione e tristezza, mai raggiunta prima d’ora”.

    Così risponde l’esponente locale di Forza Italia Giancarlo Frascarelli al post social in cui il primo cittadino invitava i cittadini ad iscriversi al link pentastellato per segnalare situazioni di disagio invece di lasciare spazio a ‘commenti di mediatori dell’informazione né scenette da uomini e donne’ riferendosi chiaramente all’esponente forzista.

    “Il five stars cittadino cerca di mettermi in difficoltà non capendo che il campo che ha scelto (quello privato, inviolabile) è il più sbagliato. Partecipando ad una trasmissione nazionale, in un periodo di lontananza dalla politica, – rimarca Frascarelli – non credo di aver recato danni a qualcuno, sperperato denari pubblici o compiuto misfatti. La mia vit, sempre scandita professionalmente da legami con il mondo della musica, non credo debba essere motivo di discussione: diviene solo un pretesto per celare le sue mancanze. È palese, ma resta comunque fastidioso evidenziando un suo basso, bassissimo profilo. Se la politica si riduce a queste illazioni, a questi giochetti adolescenziali, e non è in grado di accettare il confronto allora siamo veramente alla fine. Sì, proprio alla fine di una stagione amministrativa dove chi denuncia gravi pericoli per l’incolumità dei nostri concittadini (il che rientra peraltro nella sana dialettica tra amministrazione ed opposizione) non viene invitato a rapportarsi con gli organi competenti ma sbeffeggiato pubblicamente. Di fronte a tale atteggiamento non si può che rimanere basiti. Perché mai un Primo cittadino dovrebbe usare questa arroganza (leggasi ignoranza) invece di confrontarsi pubblicamente con chi glielo chiede da anni. OggiAggiungi un appuntamento per oggi forse sarà la volta decisiva per accettarlo questo confronto. Che si parli della città, di come siete stati in grado di ridurla e del vostro modus operandi. Sarò felice di risponderLe Sindaco, . conclude l’azzurro – facendole capire quanto è vero il mio attaccamento a questa città che ogni giorno mi commuove per l’affetto che mi dà”.

  • Partecipazioni e

    Necrologi online

    Il servizio è attivabile da computer, tablet e smartphone con estrema comodità. Anche chi lavora e vive in altre città d'Italia e all'estero potrà tenersi informati sugli eventi luttuosi.

    Tel 328/2307777 mail:

    redazione@lavocedelpopolo.net